Parole che fanno bene

Hai presente quella mail o quel messaggio che devi inviare, ma hai cambiato l’ordine delle parole almeno dieci volte? Dieci, per essere ottimisti. Quell’aggettivo non va bene meglio sceglierne un altro, quell’attacco così forse è troppo diretto, qui sono troppo prolissa, qua invece c’è troppo patos pare una tragedia greca, questo pezzo è troppo personale... Continue Reading →

Mancarsi

“Cosa succede se quel mancarsi non basta più?” “Non lo so, davvero.” “Bene”. Erano settimane che aspettavo questo momento ed è inutile dire che tra tutte le varie possibili opzioni non avevo previsto una risposta del genere. Sono riuscita a chiudere la conversazione con un bene. Bene, cosa? Abbiamo appena mandato al diavolo una relazione... Continue Reading →

Qualcosa cambia

Da quando abbiamo smesso di cercarci la vita ha un sapore diverso. Continua ad andare avanti, ma con una mancanza che non so se spiegare. Pure Tiziano Ferro ci ha fatto una canzone quindi non dovrei preoccuparmi. L’unica consapevolezza è che le giornate sono scandite come sempre. Mi alzo alle sei, brontolo (il giusto) contro... Continue Reading →

Occasioni

"Quando un gesto diventa abitudine che succede? Nulla fino a quando cessa di esistere." Freddo, cinico, schietto. Un modo di vedere le cose quasi come se non lo sfiorassero. In fondo a lui le azioni metodiche non erano mai piaciute. Complici la distrazione e la poca costanza. Iniziava mille cose, ma non ne finiva manco... Continue Reading →

Spezzarsi

Rossella e Oreste si sono lasciati. Non so minimamente chi siano, ma sentendo la ragazza descrivere i dettagli della relazione quasi mi dispiace per loro. Lui era cambiato, non le dedicava più le giuste attenzioni e ha deciso di mandare tutto al diavolo. Pausa. Sospiro di lei. L'interlocutore potrebbe essere un'amica fidata. Quasi sicuramente lo... Continue Reading →

Questione di conti

Tre, le volte che pospongo la sveglia. Sei, i biscotti che afferro e immergo nel latte la mattina tra uno sbadiglio e l'altro. Cento, i metri che mi separano dal cancelletto di casa alla fermata del tram. Quaranta, i minuti che impiego per raggiungere l'ufficio. Uno, il caffè che posso concedermi al giorno prima di... Continue Reading →

Questioni di tempo

"Lo so che è tardi, ma ti andrebbe di vederci per un aperitivo?" Una semplice domanda che arriva come un pugno nello stomaco, ma con un effetto diverso. Ora. In una frazione di secondo la tua mente inizia a pensare che la spesa si può rimandare e puoi salutare con affetto il frigo vuoto, la... Continue Reading →

Sbiaditi

C'erano una volta gli attimi in cui si stava bene in un abbraccio. I momenti giusti per rinfacciarsi quei sentimenti tenuti nascosti per troppo tempo e finire poi a ridere di gusto tirando un sospiro di sollievo. I cambiamenti in grado di stravolgerti le abitudini e capaci di creare qualcosa di nuovo, inaspettato e vero.... Continue Reading →

Momenti

Perdersi in una città. Perdersi nei maglioni grandi. Perdersi nelle canzoni alzando il volume per isolarsi. Perdersi negli occhi degli sconosciuti per pochi secondi e voler conoscere le storie altrui. Perdersi nei propri pensieri, nonostante tutto. Perdersi nelle librerie per sentirsi in pace con sé stessi. Perdersi di vista e sperare di ritrovarsi. Perdersi in... Continue Reading →

WordPress.com.

Su ↑