Mancarsi a 672 chilometri

“Dimmi” Un esordio da Oscar, potrei quasi commuovermi. Forse avrei dovuto articolare la frase e aggiungere delle parole per sembrare cortese. Forse un attore alle prime armi farebbe più bella figura di me. Non sono bravo a improvvisare. Quando Ginevra parte in quarta non c’è ragione che tenga, parla parla parla e io dopo qualche... Continue Reading →

30 minuti per… Mancarsi.

“Ci sono.” Pazzesco come 30 minuti possano essere infiniti o rapidissimi a seconda della circostanza, della situazione e della giornata. Non ho mai capito come sia possibile, ma non è il momento per perdere altro tempo. Lui è pronto, sta aspettando. Ok, posso farcela. Inizio a comporre il suo numero con una lentezza immane quasi... Continue Reading →

Mancarsi. Sbagliarsi.

“So che mi stai ignorando e non so quanto può fregartene, ma qui tutto bene. Ci stiamo spostando a Genova.” “Grazie.” Grazie. A volte penso di essere finito su candid camera. Non mi rivolge la parola da 8 giorni e se la conosco un po’ equivalgono a un vero inferno. Chissà cosa racchiude quel grazie:... Continue Reading →

Debolezze

Ogni tanto è giusto ammettere che si è deboli. Deboli di cuore, di sentimenti, di mancanze, di parole. Deboli. Uno di quegli aggettivi che solitamente associ a qualcosa di negativo, ma che con il tempo capisci che tutti siamo deboli, succede. L’imprevisto che non ti aspettavi. La porta in faccia che temevi. La risposta non... Continue Reading →

Mancarsi, una questione di tempo.

"Non sono più sicuro di nulla, capisci? Mi dispiace, ti amo.” “Ancora?” “Cosa?” Ci sono poche cose nella vita che mi fanno arrabbiare: le persone indecise e i sentimenti buttati a metà nelle discussioni. Mi ama, pazzesco. Come se bastasse quello per dimenticare gli errori, le frasi dette prima di ritrovarsi a urlare cose mai... Continue Reading →

WordPress.com.

Su ↑