Gli angoli perfetti di Torino

Una foto al giorno leva la quarantena di torno? Forse non era così, ma ho un rullino pieno di scatti inediti ed è il momento di utilizzarli. Sento la mancanza dei miei luoghi del cuore, ma ho un piccolo trucco per ingannare il tempo. Il gioco è semplice bisogna liberare l'immaginazione e unirla al giusto... Continue Reading →

Mancarsi. Per davvero.

“Ho bisogno di parlarti, per davvero.”  Molto probabilmente sono pazza. So bene che scrivendo quel messaggio ho dichiarato guerra. Ho sempre odiato quelle frasi fatte, ma se pensa sia sufficiente tenermi buona con un messaggio sul suo lavoro io uso una frase fatta. Non le ho mai utilizzate, nemmeno la fatidica scusa del mal di... Continue Reading →

Costruire un’abitudine

Ci vogliono circa 21 giorni per creare un’abitudine. Un frammento di secondo per spezzarne una. Sarcasmo? Ironia? No, pura realtà. Costruisci, progetti, prendi impegni, fai promesse come se il tempo fosse illimitato e come se per te il per sempre fosse reale. Se ci credi magari funziona. Se qualcuno lo ha inventato vorrà dire che... Continue Reading →

Qualcosa cambia

Da quando abbiamo smesso di cercarci la vita ha un sapore diverso. Continua ad andare avanti, ma con una mancanza che non so se spiegare. Pure Tiziano Ferro ci ha fatto una canzone quindi non dovrei preoccuparmi. L’unica consapevolezza è che le giornate sono scandite come sempre. Mi alzo alle sei, brontolo (il giusto) contro... Continue Reading →

Tentativi vani

Con te le ho provate tutte. Fino a esaurire le idee, fino a esaurire la voglia di tentare ancora, fino a esaurire le energie. Fino a esaurirmi lentamente. Ci ho impiegato un po’ a capirlo. Il tempo di percorrere più volte la gradinata della stazione per andare e tornare. Per partire e pensare. Per arrivare... Continue Reading →

Quando finisce l’amore

Mi sono sempre chiesta cosa succede quando finisce l’amore. Non che sia una curiosità a cui bramo o che non abbia già vissuto, ma ogni volta è una sensazione differente. Mi sono sempre chiesta cosa succede quando uno dei due smette di cercare lo sguardo dell’altro. Quando l’ombra che solitamente è al tuo fianco accelera... Continue Reading →

Partenze – Arrivi

C'è un ragazzo poco più in là da dove sono seduta che fissa il tabellone degli arrivi. Si alza, circa ogni dieci minuti, muovendo leggermente la panchina e controlla i gate. La maggior parte delle volte sospira e lentamente poi torna a sedersi. È alto, moro, occhi scuri, profondi e tiene il telefono in mano... Continue Reading →

Raccontami di te

Ogni tanto penso che ci sarebbero tante storie da raccontare, da scoprire e da conoscere. Per credere (ancora) nelle buone azioni. Per rivalutare le (proprie) idee. Per cambiare punto di vista. Per sentirsi meno soli. Per (ri)trovare ispirazione. Per stupirsi (ancora). Per essere (più) consapevoli. Per non fermarsi all’apparenza. Per apprezzare quei piccoli gesti che... Continue Reading →

Un nodo stretto

Vorrei mostrarti il caos che alimenti ogni volta. Una vera e propria partita di pallavolo. Battuta, difesa, schiacciata, vittoria. Battuta, attacco, fuori campo. Match dopo match ho iniziato piano piano ad abituarmi a tutto questo, ma diciamolo pure a certi sentimenti non ci si abitua mai. Puoi ricordarti com'è avere lo stomaco che si annoda,... Continue Reading →

WordPress.com.

Su ↑