Lasciarsi un giorno a Roma

Stupiscimi prima che sia io a farlo, andandomene. Ho provato a ripeterlo nella mia mente una quantità di volte sufficienti da convincermi che solamente nei film le cose prendono davvero la piega giusta. Avrei voluto incrociare il tuo sguardo un’ultima volta maledicendo le mie guance rosse. Avrei voluto vivere l’autunno con te e non senza... Continue Reading →

Conti alla rovescia

Mancano 6 giorni al mio compleanno e non sono psicologicamente pronta a ricevere il tuo messaggio di auguri con un emoji sorridente. La solita che sorride, ma non troppo. Sorride il giusto per dire “toh mi sono ricordato” (e possiamo andare avanti). Mi mandi lo stesso messaggio ogni anno, puntuale sulla bacheca di Facebook. Sì,... Continue Reading →

Avrei una domanda

Ma ti sono mai piaciuta? Non sai quante volte avrei voluto voltarmi e chiedertelo. Sono arrivata al punto di azzardare la domanda, puntualmente però la timidezza bloccava tutto. Forse non ti ho mai dato modo di trovare qualcosa di bello in me da farti fermare o pensare anche per pochi istanti: la vorrei conoscere di... Continue Reading →

Solo noi due

Lo sai qual è la mia canzone preferita? No, non c’è nemmeno bisogno che tu lo ammetta. Non hai la più pallida di cosa ci sia nella mia playlist nel tragitto casa ufficio e se ne ho più di una a seconda del mio umore. Hai qualche idea su chi mi possa piacere, ma se... Continue Reading →

Mancarsi (e amarsi ancora)

“Sono seria, Fede, basta.” Mi sembra di vederti a gesticolare innervosita perché non ti prendo sul serio, perché le tue parole in qualche modo non mi arrivano mai come vorresti. Sai Ginevra a me arriva tutto, ma ho imparato a sezionare con cura ogni tua parola, ogni tua pausa, ogni tuo sospiro, ogni tua lacrima... Continue Reading →

WordPress.com.

Su ↑