Raccontami di te

Ogni tanto penso che ci sarebbero tante storie da raccontare, da scoprire e da conoscere. Per credere (ancora) nelle buone azioni. Per rivalutare le (proprie) idee. Per cambiare punto di vista. Per sentirsi meno soli. Per (ri)trovare ispirazione. Per stupirsi (ancora). Per essere (più) consapevoli. Per non fermarsi all’apparenza. Per apprezzare quei piccoli gesti che... Continue Reading →

Un nodo stretto

Vorrei mostrarti il caos che alimenti ogni volta. Una vera e propria partita di pallavolo. Battuta, difesa, schiacciata, vittoria. Battuta, attacco, fuori campo. Match dopo match ho iniziato piano piano ad abituarmi a tutto questo, ma diciamolo pure a certi sentimenti non ci si abitua mai. Puoi ricordarti com'è avere lo stomaco che si annoda,... Continue Reading →

La distanza (non) esiste

Ho sempre avuto un concetto di tempo e di distanza particolari. Come dicono le persone che mi conoscono bene e che per qualche sfortuna hanno a che fare con me. Se Google Maps indica 30 chilometri è comodo, se ne indica 70 è vicino e se i chilometri diventano 100 è fattibile. Nessuna delle opzioni... Continue Reading →

Ogni tanto (ti) penso.

Vorrei fosse più facile, ma forse non fa per me. Ci vuole tempo, per fidarsi ma tu continua a raccontarmi come passi le giornate, con quale canzone ti alzi la mattina e se ancora non bevi caffè. Lasciami perdere tra i tuoi difetti perché in fondo sono quelli che mi convincono a restare. Ancora per... Continue Reading →

Tempi(smo)

Aspettare è un verbo in grado di fermare il tempo, per davvero. Ti permette di illuderti che ci sia (ancora) spazio per cogliere l'attimo. Prima che cambi qualcosa. Prima che sia tardi. Una serie di condizioni da ricordare per destreggiarsi tra azioni e paranoie da tenere a bada. Se fosse il momento sbagliato? Se fosse... Continue Reading →

Scegliersi ogni giorno

Scegliersi ogni giorno. Quando ti alzi con il piede sbagliato e vorresti solamente tornare sotto il piumone. Eppure ci vogliono pochi secondi per scordarti tutto. Il rumore della caffetteria sul gas, i biscotti al cioccolato allineati come piacciono a te, la sua voce che canticchia la sigla di qualche cartone animato che danno su Italia... Continue Reading →

Il dettaglio che fa la differenza

Abbiamo tutti bisogno di quel particolare che fa la differenza. Come quel timbro di voce che sapresti riconoscere anche in mezzo a mille persone. Come quell'abbraccio stretto così inaspettato da diventare giusto. Come quegli occhi che sanno sfiorarti senza toccarti e in un attimo battono tutte le barriere. Come quel tratto di penna preciso che... Continue Reading →

Attese

Aspettare qualcuno. Aspettare il momento giusto. Aspettare il momento giusto con qualcuno. Aspettare è uno di quei verbi in grado di stravolgerti la giornata. In certi casi anche la vita. Ecco perché siamo così attratti dall'attesa. Tratto dai i pensieri aggrovigliati del lunedì Canzone da ascoltare: Tutta un'altra storia, Elisa 🎶

Prima che

E tu hai mai avuto paura della distanza? No, non quella dettata dai chilometri. Quella invisibile. Quella che accumuli lentamente senza rendertene conto o magari te ne rendi conto ma pensi di aver sempre tempo. Per accelerare. Per riavvicinarsi. Per aspettare il momento giusto. Per prendere una decisione. Per farti coraggio. Per starsi vicino. Per... Continue Reading →

WordPress.com.

Su ↑