Mancarsi. Ancora.

“Forse ho sentito così tanto la mancanza della tua presenza in questi mesi. Non sono più sicuro di volerti nella mia vita.”

Rispondi o non rispondi? Rispondi, dai.
La solita permalosa che mi fa impazzire. Sono stato frettoloso nel comporre quel messaggio, ma ha iniziato lei a tirare fuori il discorso del mancarsi. Mi ha preso alla sprovvista. Erano settimane che non riuscivamo a vederci, colpa dei miei mille impegni, eppure nella mia mente tutto funzionava senza problemi. Quando ho accettato questo lavoro ne avevamo parlato. Lei era stata la prima ad essere entusiasta per questa opportunità e mi aveva precisato che la distanza sarebbe stata una cosa superabile. Momentanea. Già. Quante cazzate si dicono in quei momenti presi dall’euforia. Ora mi hanno allungato il periodo per seguire un secondo progetto e non ho avuto manco le palle di dirglielo. Come potevo aggiungere quel particolare dopo la sua domanda sul mancarsi? Ho letto nei suoi occhi, mentre la scandiva, un velo di sofferenza e di fatica. Non si dica che sia un insensibile o egoista. So ancora riconoscere chi ci tiene e chi ormai ha mollato la presa. Lei non voleva mollare, voleva una conferma. Una conferma che non ho saputo gestire nei migliori dei modi. Lo so. Sono un perfetto idiota perché avrei dovuto precisarle che ho sentito la sua mancanza così tante volte da spaventarmi e domandarmi come fosse averla al mio fianco. Non ho rimosso nulla, non ho mai pensato un secondo a lasciarla o di chiudere la nostra relazione. La voglio ancora nella mia vita. Non sono mai stato bravo con le parole, dovrebbe saperlo. Ho sbagliato tutto. Ora come posso fermare il treno e tornare indietro? Ragiona, ragiona, ragiona. Mi vengono in mente solamente idee pazze e rischierei di finire in questura con qualche denuncia da pseudo terrorista. La richiamo?
Come non detto. Mi sta chiamando. Riesce sempre ad anticiparmi. Un po’ la odio. Rispondo, forse è meglio non sono nelle condizioni per dare ulteriori opinioni e peggiorare senza ombra di dubbio la mia posizione. (Frammenti, il puzzle della quotidianità)

3 risposte a "Mancarsi. Ancora."

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: