Storie di cammino, 7

La lentezza è qualcosa che ci appartiene, ma spesso scordiamo. Si nasconde nella bellezza nello scoprire le cose con attenzione e reale interesse. Nella voglia di conoscere la storia di chi ti sta camminando a fianco e magari non hai mai azzardato, fino ad oggi, di aggiungere qualcosa in più al semplice “ciao o buona giornata”. Nella curiosità di fermarsi e di osservare gli altri a correre come se dovessero vincere una maratona e ti domandi se tutto quello schivare persone salendo le scale mobili, infilarsi rapidi tra i tornelli della metro poi porti realmente a un trofeo. Nella convinzione che ogni tanto fermarsi sia necessario e non una semplice opzione. Nel cambiare velocità del proprio passo perché con quei piedi che ti ritrovi laggiù puoi raggiungere tutte le destinazioni che vuoi. A modo tuo, con la fretta o la rapidità che vuoi. È questo il bello e spesso ci dimentichiamo quanto possa essere piacevole l’andar lenti. Per vivere a pieno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: