Tentativi vani

Con te le ho provate tutte. Fino a esaurire le idee, fino a esaurire la voglia di tentare ancora, fino a esaurire le energie. Fino a esaurirmi lentamente. Ci ho impiegato un po’ a capirlo. Il tempo di percorrere più volte la gradinata della stazione per andare e tornare. Per partire e pensare. Per arrivare e fuggire. Per riflettere e non capire. Per ascoltare e non sentire. Per valutare e aspettare. Per domandare e non ricevere risposte. Per prendere le cose come vengono e chiedersi perché. Con te ho dato il meglio e come cantava qualcuno “hai dato il massimo, ma non è bastato”. Vero. Ci ho messo il mio tempo, tanto, per incassare il colpo e per evitare di strozzarmi ingerendolo. Dovessi definire come sia stato conoscerti e viverti probabilmente lo assocerei a una scalata e no, alla vetta so di non esserci mai realmente arrivata. Ci ho provato, ma soffro di vertigini e probabilmente quello mi ha fregato. Sì, lasciami credere che sia quella la reale motivazione. Ho solamente scordato una cosa prima di lasciarti andare: i sentimenti non fanno così paura se li sai a vivere.

Tratto dai pensieri aggrovigliati del lunedì
Canzone da ascoltare: Ho bisogno di dirti domani di Niccolò Carnesi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: