Storie di cammino, 3

E se non fosse come ti immagini?

Vero. Ogni cammino ha la sua storia, il suo percorso. Potresti chiedere a più pellegrini che hanno fatto la tua stessa tratta com’è andata e avrai sempre punti di vista differenti. Porti con te la tua storia e il cammino ti permette di tracciare il seguito con comparse, paesaggi, contesti anche al di fuori del tuo ordinario. Diciamolo decisamente al di fuori del tuo ordinario. Per questo non sarà mai come ti immagini. Sarà di più. Sarà qualcosa di unico anche se dovessi tornare in quei luoghi. Per quanto mi riguarda è stato rigenerante dalla testa ai piedi. Cerotti inclusi. Torno alla vita di tutti giorni consapevole che spesso i limiti ce li imponiamo noi ancora prima di capire se abbiamo le capacità di poterli superare. Per paura. Per pigrizia. Per razionalità. Per troppa mania di controllo. Ogni tanto bisogna concedersi un salto nel vuoto e fidarsi di se stessi. Può fare bene. Mi correggo fa bene. Al cuore. Alla testa. All’anima.

2 risposte a "Storie di cammino, 3"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: