Mezzi di trasporto

Ci sono tragitti che potresti fare ad occhi chiusi. Sai ogni singola fermata tanto da salire sul tram, sederti leggere un libro e non pensare più a niente. In fondo pensi sempre, forse anche troppo. A volte capita che il tram sia pieno di persone e in quel caso puoi decidere se continuare a leggere... Continue Reading →

Abitudini in evoluzione

Com’è cambiata la nostra vita in questo 2020? Potrebbe essere una traccia di un tema di italiano e probabilmente un foglio protocollo non sarebbe sufficiente. Siamo stati catapultati in una realtà quasi surreale in cui le nostre certezze sono diventate friabili come un biscotto quando incontra il latte caldo e se non fai troppo attenzione... Continue Reading →

Mancarsi a 672 chilometri

“Dimmi” Un esordio da Oscar, potrei quasi commuovermi. Forse avrei dovuto articolare la frase e aggiungere delle parole per sembrare cortese. Forse un attore alle prime armi farebbe più bella figura di me. Non sono bravo a improvvisare. Quando Ginevra parte in quarta non c’è ragione che tenga, parla parla parla e io dopo qualche... Continue Reading →

30 minuti per… Mancarsi.

“Ci sono.” Pazzesco come 30 minuti possano essere infiniti o rapidissimi a seconda della circostanza, della situazione e della giornata. Non ho mai capito come sia possibile, ma non è il momento per perdere altro tempo. Lui è pronto, sta aspettando. Ok, posso farcela. Inizio a comporre il suo numero con una lentezza immane quasi... Continue Reading →

Mancarsi. Con il tempo.

“Di quanto tempo hai bisogno?” 30 minuti, 24 ore, 3 giorni, 1 settimana. Una domanda del genere potrebbe aiutare, ma in realtà è un’arma a doppio taglio per prendere tempo. Prima del grande scontro. Prima di iniziare a rinfacciarsi tutto, anche cose futili e poco rilevanti. Hai fissato quella ragazza al pub, fossi stato solo... Continue Reading →

Librerie indipendenti: come far scorta di fantasia

“Dovremmo definire il tema delle tue letture.” “Un tema?” “Sì, in questo modo posso mandarti delle proposte che ti potrebbero piacere.” “Ok, va bene.” Da quella rapida conversazione su Facebook è uscito fuori un tema del tema delle letture ideali. Il dono di sintesi è qualcosa per me sconosciuto. Scrivo, utilizzo una quantità di parole... Continue Reading →

Gli angoli perfetti di Torino

Una foto al giorno leva la quarantena di torno? Forse non era così, ma ho un rullino pieno di scatti inediti ed è il momento di utilizzarli. Sento la mancanza dei miei luoghi del cuore, ma ho un piccolo trucco per ingannare il tempo. Il gioco è semplice bisogna liberare l'immaginazione e unirla al giusto... Continue Reading →

Mancarsi. Per davvero.

“Ho bisogno di parlarti, per davvero.”  Molto probabilmente sono pazza. So bene che scrivendo quel messaggio ho dichiarato guerra. Ho sempre odiato quelle frasi fatte, ma se pensa sia sufficiente tenermi buona con un messaggio sul suo lavoro io uso una frase fatta. Non le ho mai utilizzate, nemmeno la fatidica scusa del mal di... Continue Reading →

Lavorare nel mondo della musica

C’è chi da piccolo sogna di salire sul palco per esibirsi davanti a tutti e chi si sente più al sicuro a cantare con la spazzola in bagno lontano da occhi indiscreti. Semplici preferenze, entrambe unite da un’unica passione la musica. Un mondo affascinante e spesso associato alla sfera del divertimento, come è giusto che... Continue Reading →

WordPress.com.

Su ↑